La cultura di un giocatore di scacchi, ricordare partite importanti per fare la cosa giusta: ovvero quando bisogna saper suonare una libreria responsive come Materialize al top!

umbriaway-tattica-1Uno scacchista culturista non uno che va in palestra ma uno che si ricorda che nel 1982 é stata giocata una famnosa partita nella storia degli scacchi ossia la Kortcnoy – Kasparov alle olimpiadi  Lucerna, una benoni e ai tempi il bianco era il numero due del mondo. Quando la redazione di Umbriaway si é imbattuta nella Kakageldyev vs Ceskovskij giocata in SSSR nel 1978 ha visto la mossa 15 del bianco é ha pensato: 15 g4 non me la ricordo in quella partita, infatti a Lucerna venne giocata 15 e4. Ok evidentemente il bianco nel ’78 aveva uno scarso senso del pericolo é ha sottovalutato le possibilità di attacco dell’ avversario. Un’ altra domanda che verrebbe da chiedere se il bianco nel 1982 ha giocato anche 15 e4 perché conosceva i contenuti di questa partita finita patta ma in circostanze molto strane, tanto che il nero ad un certo punto ha una infinità di mosse buone per concludere in bellezza, ma oggi é facile, ieri il calcolo manuale e la mancanza dei computer rendeva tutto più semplice da un certo punto di vista. Oggio i giocatori di scacchi sono diventate macchine e sarebbe interessante capire come vince il nero nella partita menzionata quella del 1978. Il primo punto critico é sicuramente dopo 25 Re4 perché il nero ha diverse opzioni a quel punto e poi anche dopo una Te8 sembra che possa scotennare un oggetto faunistico. umbriaway-tatticaE quindi? Intanto la variante é fascinosa perché esiste proprio il marchio indelebile di quella del 1982, poi qui in questa del 1978 la discussione ruota intorno alla domanda: cosa non hanno visto tutti visto che ci sone tante opzioni non giocate? Ok per ora torniamo alle nostre landing page. Stai sfruttando il potenziale offerto da Google Chrome per lo sviluppo dei tuoi siti responsive design con la libreria materialize? Stai commentando il codice con i siboli giusti <!– in modo da –> contrassegnare le sezioni e rendere tutto più leggibile? Sei in grado di andare sul sito di Materialize e leggere la documentazione e trovare il codice della sezione colori se vuoi modificare per esempio la tua NAVBAR? Sei in grado sfruttando la potenza di Chrome e della sezione strumenti per sviluppatori di fare modifiche real time per poi trasferirle copiando la classe nel tuo style.css in locale? Sei capace di spostare un elemento dal bordo inserendo i padding giusti? Insomma sai gestire le regole nei selettori e di inserire i punti e virgola e le graffe e i due punti per farle funzionare e applicarle correttamente? Se tutto questo ti é ormai famigliare sarai sicuramente in grado di trovare la vittoria mancata dal nero nella benoni di Ceskovskij del 1978 che purtroppo in questa occasione non é stato all’ altezza della sinfonia che sprigiona il suo cognome pattando solo la partita. Se si poteva vincere come occorreva procedere?

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑