E io rinascerò come un cervo a primavera, oppure diverrò morra di scogliera: sistema difensivo e6, Dc7 e Cf6 idea Cg4, pro e contro nella Faraoni Enrico – Attila chess preparazione raggruppamento A2

La canzone di Cocciante si presta ai problemi della posizione che scaturiscono nel morra quando il bianco decide di impostare di nero mangiando un pedone comunque una partita tattica con i sistemi e6-Dc7-Cf6-Cg4. A quel punto la zuffa é garantita e il gioco é aperto per entrambi i colori, vediamo quindi la Faraoni Enrico vs Attila active chess del 3 febbraio 2018 dove entrambi i colori hanno idee e risorse per portare acqua al proprio mulino (il morra é perdente! il morra é facilmente rivitalizzabile!). Che vinca il bianco oppure il nero é probabile che la canzone di Cocciante associata a questa prestazione soddisfi chiunque dal momento che nel verso critico chiunque sarebbe contento di risvegliarsi anche se giocando la stessa variante allo stesso modo con un altro avversario si vinca (da qui le inevitabili corna del cervo aprimavera).

1. e4 c5 2. d4 cxd4 3. c3 dxc3 4. Nxc3 Nc6 5. Nf3 e6 6. Bc4 Qc7 7. O-O Nf6 8. Nb5

(8. Qe2 Ng4 9. Nb5 é la variante principale abbastanza truccaiola)

8… Qb8 9 e5!

9… Ng4!

[9… Nxe5 10. Nxe5 Qxe5 11. Re1 (11. Qf3?! Bd6 12. Nxd6+ Qxd6 13. Bf4 Qb4 sembra promettente per il nero anche se il bianco può organizzare delle minacce sul lato di re) 11… Qb8 12. Qd4 d6 13. Bf4 e5 14. Rxe5+ dxe5 15. Bxe5 decisivo del bianco, linea tattica che mostra cosa succede al nero se gioca con una certa meccanica svogliatezza]

10. Bf4 a6!

(10…Ngxe5 11. Nxe5 Nxe5 12. Re1 d6 13. Rc1 Bd7 14. Bxe6 Bxb5 15. Rc8+ vinta per il bianco per esempio a dimostrazione che il nero deve comunque fare molta attenzione)

11. Nd6+ Bxd6 12. exd6 O-O 13. Nd4 Nge5 14. Nxc6 Nxc6 15. Qg4

e la posizione é da giocare nel senso che se il nero non trova mosse attive può subire veloci miniature, ad esempio dovrà mettere un Alfiere in b7 per puntare su g2 e dare modo alla donna b8 di rientrare a difesa del lato di re, accompagnando però prima queste idee dalla inevitabile spinta in f5 che serve a bloccare le velleità del bianco per dare matto che tra l’altro ha anche idee tipo di alzare un pezzo pesante sulla terza traversa, in h3. Il morrista ha l’iniziativa e più spazio in cambio del pedone mentre il nero se organizza bene le difese (ad esempio potrebbe anche minacciare un Tf6-g6 dopo f5 anche se il bianco potrebbe portare un pedone in h5 per evitarlo) ha un finale quasi vinto! Morra, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Quello che é certo é che anche nel sistema con e6, Dc7, Cf6 etc c’è molta carne sul fuoco e certamente la cessione dell’ alfiere delle case nere al nero bene non fa. E quindi prendete e giocaterlo, tutto questo é il corpo del morra offerto in sacrificio per voi! Per gli affezionati di Cocciante rimandiamo a https://youtu.be/DEKuHTmDxMw

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑