Dare lo scacco matto del BARBIERE a Codeigniter in 4 mosse sull’ impostazione grafica e sull’ avvio di funzionalità base: istruzioni per l’uso

WEB DESIGN UMBRIA

Dopo aver passato per 25 giorni consecutivi del tempo variabile su https://codeigniter.com/ a costruire un progetto completo come http://umbriawayformazione.altervista.org/ senza sapere nulla e combattendo letteralmente contro una tecnologia oscura per vedermi comunque vincente alla fine delle ostilità con un piccolo CMS che gira in tutte le sue funzionalità base (si veda la tabella di marcia utile per monitorare i risultati all’ indirizzo http://umbriawayformazione.altervista.org/index.php/home/planner), oggi inizializzando un nuovo progetto per non perdere la continuità (il ferro si batte quando é caldo) i miei click correvano veloci senza esitazioni sulle operazioni base da compiere per mettere in pista una nuova idea imprenditoriale! Certo aver lottato aspramente da NEWBIE è servito per aprire almeno un varco conoscitivo su un framework MVC tra i più semplici ma anche molto complesso con tantissime funzionalità al momento misteriose per me. Ma la verità é che usare CI è fantastico perché davvero in 4 mosse è possibile mettere in piedi dal nulla un nuovo progetto, allo stesso modo con cui la giovanissima Betty Harmon subisce il matto del barbiere dal custode dell’ orfanotrofio che la ospita nella bella serie NETFLIX la regina degli scacchi, tratta da un libro di Walter Trevis. Per dare il famoso scacco matto del barbiere in genere si apre il pedone di re, si fa uscire l’alfiere sulla casa c4, si esce con la donna sulla casa f3 o h5 e infine come quarto colpo mortale si piomba come dei falchi sulla casella f7. In codeigniter tutto questo è possibile con

1 – Scaricare codeigniter all’ indirizzo https://codeigniter.com/download (equivalente di mossa uno apertura pedone di re negli scacchi)

2 – Configurare il file database.php presente dentro cartella config (equivalente a mossa due, uscire con l’alfiere di re sulle case bianche)

3 – Configurare il file config.php presente all’ interno della cartella config (ricordiamoci che noi lavoriamo solo dentro la cartella application, equivalente mossa tre uscire fischiettando con la donna puntando subdolamente la casella più vulnerabile dello schieramento nemico)

4 – Colpire duro dando scacco matto su casella in f7 che tradotto per codeigniter sta a significare configurare l’entry level del controller nel file routes.php presente sempre dentro application/config

Fatte queste semplici operazioni ci siamo portati a casa il punto perché possiamo lavorare sul codice interno dell’ applicativo, creare i nostri file e le nostre directory, importare le nostre risorse esterne nella cartella assets che conterrà sottocartelle del tipo css e js e mettere una cartella immagini allo stesso livello di application e assets. Certo 25 giorni fa per me quando ancora http://umbriawayformazione.altervista.org/ non esisteva tutto questo era macchinoso e irritante. Ma oggi mettere in moto il mio nuovo progetto COMPETENZE che riprende un vecchio progetto in procedurale presente in https://www.farwebdesign.com/competenze/ è stato un gioco da ragazzi! Oggi negli scacchi agonistici sullo scacco matto del barbiere non ci casca più nessuno, l’unico servizievole a farsi modellare è lui, la divinita CI!

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑