Un Jquery al giorno toglie il medico di torno, anche Kubbel prima dei pasti non fa male ma il metodo addClass risana meglio della B12

Senza coordinazione l’avversario rimarrà in vita quindi la prima cosa da fare é dare consistenza e coesione al vostro codice e cercare di destabilizzare la posizione avversaria…pardon, non é che noi di web developer Umbria stiamo facendo confusione tra script PHP e scacchi agonistici? Stiamo calmi mica negli scacchi ci sono solo gli scacchisti ci saranno anche i compositori tipo Leonid Ivanovič Kubbel per esempio da non confondere con altri della famiglia tutti agguerriti e assatanati agonisti. Lo studio presentato qui , il B muove e vince, da web developer Umbria ha il suo fascino….il nero sta per promuovere in maniera irreversibile ma il bianco riuscirà a creare una sorta di trappola mortale intorno al re con colpi alla Leonardo da Vinci! E torniamo al nostro JQuery. È importante notare che questo metodo non sostituisce una classe. Si aggiunge semplicemente la classe, aggiungendola a qualsiasi elemento che può essere già assegnato agli elementi. Prima di jQuery versione 1.12 / 2.2, il metodo .addClass () ha manipolato la proprietà className degli elementi selezionati, non l’attributo di classe. Una volta che la proprietà è stata modificata, è stato il browser che ha aggiornato l’attributo di conseguenza. Un’implicazione di questo comportamento era che questo metodo funzionava solo per i documenti con semantica HTML DOM (ad esempio, non documenti XML pura).A partire da jQuery 1.12 / 2.2, questo comportamento viene modificato per migliorare il supporto per i documenti XML, incluso SVG. A partire da questa versione, invece, viene utilizzato l’attributo di classe. Quindi, .addClass () può essere utilizzato su documenti XML o SVG. Può essere aggiunta più di una classe alla volta, separata da uno spazio all’insieme di elementi corrispondenti, maggiori info all’ indirizzo: https://api.jquery.com/addclass/

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑